L’Agenzia Viaggi dell’Armenia

Tour operator incoming in Armenia

$
Viaggi

Eco-7

Viaggi Ecologici, 7 giorni, 920 km (575 Miglia)

Vi invitiamo ad un viaggio ecologico nel mondo della natura selvatica «lontano dai sentieri banali». Una vita tranquilla e ordinata nelle tende, la contemplazione del mondo, dove gli animali e gli uccelli vivono in pace e accordo. Il programma di 7 giorni vi offre escursioni a piedi nel territorio di 3 fortezze – Amberd, Lori berd e Smbataberd, discesa a piedi al canyon del fiume Dzoraghet, visita alle grotte e salita in macchina verso un piccolo lago alpino.
Giorno 1
Yerevan
Arrivo a Yerevan. Trasferimento all’ albergo. Riposo. Pranzo.

Tour della città: la Piazza della Repubblica, il parco «Haghtanak», il monumento di «Madre Armenia» eretto da Ara Harutiunyan, Museo d’Arte Contemporanea di Gafesjian, Cascade, il monumento di A. Tamanyan, fabbrica dei tapett, Tsitsernakaberd - il monumento alla memoria del genocidio armeno del 1915.

(Il primo e l'ultimo giorno del programma saranno organizzati in base all'orario di arrivo e partenza).
Pasti: pranzo
Sistemazione in albergo: Regineh
La lunghezza del percorso in un giorno: 70 km (44 Miglia)
Giorno 2
Yerevan - Ashtarak - Byurakan - Fortezza Amberd - Spitak - Vanadzor - Stepanavan
Viaggio verso la regione di Aragatsotn lungo il fiume Kasakh. La strada vi apre una veduta splendida sul Monte Aragats (4090 m), Arailer (3560), sulla gola del fiume Kasakh.

Proseguimento per il villaggio di Bjurakan situato sulle pendici del Monte Aragats, dove ad un altezza di 1500 m s.l.m. Viktor Hambardzumyan ha fondato il famoso osservatorio. Visita al museo di V. Hambartsumyan.

Si prosegue verso Amberd. Sulla salita verso la fortezza sosta al monumento dell’alfabeto armeno (Aybbenarana).

La fortezzza Amberd (fortezza nelle nuvole VII-XIV sec.) situata sulle pendici del monte Aragats su un promontorio triangolare roccioso tra due vallate a 2300 metri di altitudine. Dalla fortezza si apre una veduta spettacolare sul Monte Ararat e la Valle di Ararat.
Pranzo.

Viaggio attraverso le città Spitak e Vanadzor. Sosta a Vanadzor – la città dell’industria chimica. Partecipazione alla creazione del khachkar (croce di pietra) sotto la guida di uno scalpellino locale.

Si continua verso la città Stepanavan in una bella valle di Lori ad un’altitudine di 1400 m. slm. Le strada di 36 km che collegano la Stepanavan con Vanadzor si estendono lungo il versante boscoso della Catena Bazum.

Campeggio nella gola del fiume Dzoraghet. Pernottamento nelle tende.
Pasti: pranzo cena
La lunghezza del percorso in un giorno: 230 km (144 Miglia)
Giorno 3
Stepanavan - Loriberd - hiking lungo la valle del Dzoraghet - Hnevank - Stepanavan
Il percorso è lungo 20 chilometri. Il percorso inizia al mattino presto con una visita guidata della fortezza Loriberd, costruito nel X secolo sulla giunzione dei fiumi Dzoraget e Miskhan. Nel medioevo la fortezza fu la capitale del regno Tashor-Dzoraghet, dopo è stato distrutto durante l'invasione dei mongoli. Ci sono conservati la chiesa, il bagno e le mura. Dal territorio della fortezza si apre una magnifica vista sul canyon del fiume Dzoraghet.

Discesa lungo un sentiero nella gola del fiume Miskhan verso il ponte medioevale, si segue il Dzoraghet lungo la corrente attraversando il fiume(il livello è generalmente al di sotto del ginocchio). Nella gola ci sono tante sorgenti, l’acqua cristallina scorre lungo i versanti, continuamente attraversando il cammino.

Fra 2 ore si raggiunge il punto dove sfocia nel Dzoraghet il suo affluente Ledjandjur. A questo punto più in alto, sotto le rocce, il sentiero conduce ad una piccola cappella costruita nella grotta, e più in giù un’intera cascata delle acque sorgive si precipita nel tributario.

I seguenti 3 ore il percorso corre lungo i luoghi molto suggestivi - il canyon diventa più profondo, con le rocce inaccessibili sopra e il bosco e fiume al di sotto. Sotto le rocce ci sono numerose grotte e caverne.

Discesa lungo il sentiero verso il fiume e le ultime 3 ore il percorso attraversa un fitto bosco, dove tra i vari alberi si trovano anche noccioli, noce, meli, prugni. Qui dove finisce la strada si espande il canyon e il sentiero conduce al monastero di Hnevank (V sec).

Ritorno a Stepanavan. Cena e pernottamento nelle tende.
Pasti: colazione pranzo cena
La lunghezza del percorso in un giorno: 70 km (44 Miglia)
Giorno 4
Stepanavan - Matosavank - Djukhtakvank - Parz lich - Goshavank - Dilijan - Sevan
Si parte da Stepanavan nella provincia Tavush. Sulla strada visita al monastero di Jukhtakvank (XII-XIII sec.), situato 3 km a nord-ovest di Dilijan, su un versante boscoso. Un altro monastero Matosavank si trova di fronte al Jukhtakvank, 3,5 km a ovest di Dilijan, sulla sponda destra del fiume Bldan.

Sosta vicino al villaggio Fioletovo dei Molokan - una popolazione di origine russa con un antico credo cristiano, stabilitasi quasi due secoli fa in Armenia. Convivono ora in armonia con gli armeni, restando fedeli alle loro tradizioni nazionali.

Salita sul lago Parz. L'acqua del lago è trasparente, verdolino; la foresta è molto vicina al litorale, e gli alberi robusti, inclinati sul lago, si riflettono nello suo specchio.

Proseguimento per il monastero Goshavank ( XII- XIIIsec.) fondato da un eminente giurista, pedagogo, l’uomo di pubblico Mkhitar Gosh. Fra gli edifice trova posto un’aula dedicata all’insegnamento. Gui si trova una famosa croce- pietra dello scalpellino (varpet) Poghos.

Si prosegue per il complesso monastico di Haghartsin (X-XIV sec.). Le tre chiese addossate l’una all’altra creano l’armonia tra la natura e l’architettura.Gli edifici reliogiosi e civili, il sepolcro reale, le iscrizione sulle mura e le croce di pietra modellate nei VII- XIII secoli rivelano la storia, la vita religiosa, l’architettura e la cultura dell’Armenia medievale.

Partenza per la regione di Ghegarkunik attraverso il Parco Nazionale di Dilijan e Passo di Sevan. Viaggio verso la perla blu dell’Armenia- Il Lago alpino di Sevan (1900 m slm). Qui si può nuotare nell’acqua cristallina del lago, assaggiare della zuppa di pesce o khorovats di sig (pesce bianco di Sevan). Visita al Monastero di Sevanavank (IX sec.)situato sulla penisola di Sevan.

Pernottamento nelle tende sulla sponda del lago.
Pasti: colazione pranzo cena
La lunghezza del percorso in un giorno: 180 km (113 Miglia)
Giorno 5
Sevan - Caravanserraglio - Artabuink - Tsakhats Kar - Smbataberd - Yegheghis
Viaggio attraverso il Passo di Selim (2400 m) con la visita al caravanserraglio (IV-XIV sec.).

Si parte al villaggio di Artabuink e escursione a piedi verso la fortezza di Smbataberd (1938m, 1,8 km-1ora) e il monastero di Tsakhats Kar (3,1 km - 1 ora).

Cena e pernottamento nelle tende presso il villaggio Yegheghis sulla riva del fiume in una profonda gola rocciosa.
Pasti: colazione pranzo cena
La lunghezza del percorso in un giorno: 170 km (106 Miglia)
Giorno 6
Yegheghis - Noravank - Areni - Khor Virap - Yerevan
Si parte per la regione di Vayots Dzor lungo la gola del fiume Gnishik verso il monastero di Noravank (Nuovo Monastero XII- XVsecoli)- il cuore pulsante della conoscenza spirituale e della cultura di tutta l’Armenia Orientale, il sepolcro del nobile casato dei Orbelyan.

Sosta nel villaggio di Areni per visitare la cantina del famoso vino armeno Areni, degustazione del vino.

Proseguimento per la valle di Ararat con la visita del monastero di Khor Virap (fossa profonda). Secondo lo storico armeno Aghatanghegos (Vsec.). Il futuro patriarca della chiesa armena apostolica Gregorio L’Illuminatore è rimasto imprigionato in questa fossa per lungo tempo. Il monastero si trova in una posizione alta sulla riva sinistra del fiume Araks sul confine Turco con una splendida veduta sul Monte Ararat.

Ritorno a Yerevan. Pernottamento in albergo.
Pasti: colazione pranzo
Sistemazione in albergo: Regineh
La lunghezza del percorso in un giorno: 150 km (94 Miglia)
Giorno 7
Yerevan – Matenadaran - Vernissage - Fabbrica di Brandy di Yerevan Ararat - Aeroporto Zvartnots
Visita all’istituto dei manoscritti antichi - Matenadaran. Il Matenadaran è un tesoro della cultura armena, al suo inerno sono custoditi, a scopo di studio e conservazione, più di 17.000 testi antichi armeni e manoscritti miniati sulla storia degli armeni, dell’arte, della letteratura e della scienze naturali.

Ogni sabato e domenica c’è l’esposizione – vendita(Vernissage) rappresentata dagli artisti locali, dove I turisto ossono acquistare dei souvenirs, dei prodotti tipici dell’artigianato locale o d’argento, dei quadri.

Visita (a volontà) alla fabbrica di brandy(cognac) «Ararat», al granaio e al museo di storia, degustazione di brandy.

Trasferimento all’aeroporto Zvartnots. Partenza.
Pasti: pranzo
La lunghezza del percorso in un giorno: 50 km (31 Miglia)
Quota di partecipazione

Ci dispiace, servizio di prenotazione online disponibile al momento.
Si prega di inviare la tua richiesta a info@atb.am.
Sarete contattati entro le ore a venire.

La quota include:

I prossimi viaggi

Le date di partenza per l’attuale destinazione vengono aggiornate individualmente su richiesta

Informazioni sul supporto

L’Agenzia Viaggi dell’Armenia Informazioni sul supporto