L’Agenzia Viaggi dell’Armenia

Tour operator incoming in Armenia

$
Viaggi

Podismo-7

Viaggi di Vino, 4 giorni, 740 km (463 Miglia)

Viaggio a piedi permette ai turisti di sentire la terra con I propri piedi, attraversare le montagne e boschi, apprendere meglio la nazione con le tradizioni e abitudini. Perciò I turisti scelgono questo tipo di conoscenza del mondo nuovo.
Giorno 1
Yerevan (viaggio di vino)
Arrivo a Yerevan. Trasferimento all’albergo. Riposo. Pranzo in un ristorante di Yerevan.

Tour della città: la Piazza della Repubblica, il parco «Haghtanak», il monumento di «Madre Armenia», Museo d’Arte Contemporanea di Gafesjian, Cascade, il monumento di A. Tamanyan, Tsitsernakaberd- il monumento alla memoria del genocidio armeno del 1915.

Cena nel ristorante. Degustazione di tre tripi dei vini armeni dalla collezione 1998
della «fabbrica di vino Proshian», cucina tradizionale, musica classica tradizionale.

Nota: (il primo e l'ultimo giorno del programma saranno organizzati in base all'orario di arrivo e partenza).
Pasti: pranzo cena
Sistemazione in albergo: Regineh
La lunghezza del percorso in un giorno: 50 km (31 Miglia)
Giorno 2
Yerevan - Garni - Ghegard - Sevan - L’Azienda «Ijevan» - Yerevan
Partenza per il monastero Ghegardavank. Lungo la strada sosta all’Arca di Charents, da cui si può godere una spettacolare vista del maestoso Monte Ararat.

Visita al monastero di Geghard scavato nella roccia (monastero di Lancia XII – XIII sec.). Il nome di Geghard è derivato dalla reliquia, portata dagli apostoli Taddeo e Bartolomeo e per lungo tempo conservata in luogo ed ora al museo di Echmiadzin, di un frammento della lancia con cui venne ferito il costato di Cristo sulla croce.

Programma culturale: Canti liturgici.
Escursione nella residenza d’estate dei re armeni – castello di Garni (III sec. a.C.- XIIsec. d.C.) e tempio pagano del Sole costruito dal re armeno Tiridates Arshakuni (Arshakidi) nel 77.

Proseguimento per la perla blu dell’Armenia- Il Lago alpino di Sevan (1900m s.l.m.). Visita al Monastero di Sevanavank (IX sec.) situato sulla penisola di Sevan. Pranzo (il pesce di Sevan).

Si continua verso la città Ijevan e l’azienda del vino. Degustazione dei vini, 1998-2008.
1. «Vino di mora». Appartiene alla specie dei vini semidessert. Viene fatto dalla mora dolce, che cresce nella provincia Tavush. Ha un particolare gusto tipico della mora. Il bouquet comprende anche i toni di frutta. Si raccomanda di usarlo a temperatura ambiente e servirlo con il dessert.
2. «Vino di mela cotogna». Appartiene alla specie dei vini semidessert. Viene fatto dalle mele cotogne, cresciute nella provincia Ararat. Il vino dispone di un sapore intenso di mela cotogna. Si raccomanda di usarlo a temperatura ambiente e servirlo con il dessert.
3. «Ijevan bianco». Appartiene alla specie dei vini secchi. Viene fatto dalle uve Rkatsili, Lavari, Bananz, cresciute nella provincia Tavush. Al gusto, l‘Ijevan bianco ha un’acidità debole anche se ancora presente, un sapore leggero e tenero. Si raccomanda di usarlo al di sotto della temperatura ambiente con i piatti di pesce.
4. «Saperavi armeno». Appartiene alla specie dei vini dessert. Viene fatto da uve Saperavi scresciute nella provincia Tavush. Dispone di un sapore individuale. Si raccomanda di usarlo a temperatura ambiente
5. «Ijevan muskat». Appartiene alla specie dei vini dessert. Viene fatto da uva di specie Muskat, cresciuta nella provincia Ararat. Il sentore principale è l’aroma di muskat. Si raccomanda di usarlo a temperatura ambiente e servirlo con il dessert.
6. «Vasashen». Appartiene alla specie dei vini semi dolci. Viene fatto da uva Saperavi cresciuta nella provincia Tavush. Il colore è brillante, al gusto è leggero e tenero. Si raccomanda di usarlo al di sotto della temperatura ambiente.
7. «Kagor». Appartiene alla specie dei vini dessert. Viene prodotto con uve Kekhet e Haghtanak cresciute nella provincia Ararat. Dispone dei toni di frutta. Si raccomanda di servirlo con il dessert.

Ci sono molte leggende sull'origine del vino, e praticamente ogni regione, impegnata nel processo di vinificazione, ha una bella storia. In Armenia, le cronache di vinificazione sono cosi antiche come la viticoltura del paese. Secondo l'antica storia greca, duemila anni fa dall’Armenia esportavao vini di alta qualità.

Una delle aziende leader nella vinificazione in Armenia è quella di Ijevan. Situato nella parte nord-orientale dell’Armenia, i suoi vigneti biologici hanno favorevoli condizioni climatiche per la coltivazione dei vitigni europei, come il Rkatsiteli, Aligote, Cabernet, Pinu, ecc. Da queste uve vengono prodotte materie prime di alta qualità per la produzione degli spumanti e vini deliziosi.

Sapendo quanto il consumatore armeno è critico e scrupoloso nei confronti del vino, questo può essere considerato come un riconoscimento indiscusso dei prodotti di alta qualità dell’azienda.

La collezione «Old Ijevna» propone i vini naturali di uva e frutta, nonché i liquori da dessert.

Ritorno a Yerevan. Tempo libero in città.
Pasti: colazione pranzo cena
Sistemazione in albergo: Regineh
La lunghezza del percorso in un giorno: 370 km (231 Miglia)
Giorno 3
Yerevan- L’Azienda «Ararat» – Khor Virap – L’Azienda «Areni» – Noravank – Yerevan
Visita alla Fabbrica Ararat di cognac- vino-vodka (acquavite). Brand «Noy».
Escursione nella fabbrica comprende la visita al reparto della distillazione, reparto di invecchiamento in barrique, museo, cantina, dove ci saraà una degustazione dei vini vecchi, l’escursione seguirà con la degustazione di cognac.

Degustazione dei vini e cognac prodotti in Armenia con la tecnologia spagnola.
1. «Mardera». Vino bianco fatto con uva Voskehat, annata 1944. Il vino combina una gradazione alcolica relativamente elevata (19-20%) e una bassa concentrazione di zucchero (5%).
2. «Malaga». Vino rosso dai diversi tipi di uva, annate 1913. Vino semisecco da dessert (alcol vol. 16%, zucchero 26%).
3. Cognac «Noy classico di 10 anni»
Un cognac classico armeno. Viene prodotto dal brandy alcol sottoposto ad un lungo periodo di invecchiamento in barrique di quercia dalla durata di 10 anni. Il cognac ha un colore dorato scuro, seducente bouquet con sentori di frutta candita, mandorla - vaniglia che distingue la profondità vellutato, lasciando dietro di se una deliziosa asprezza e secchezza.
4. Cognac «Noy classico di 20 anni»
Il cognac ha una colorazione ambrata con le venature d'oro. Grande anche la sua armonia che fonde assieme aromi di frutta matura, frutta secca, ciocolato, mandorle e vaniglia. Il suo gusto ricco e aristocratico distingue la morbidezza vellutata, insieme con un lungo e amaro retrogusto.

Partenza per la valle di Ararat con la visita del monastero di Khor Virap(IV-XVII sec.). Il monastero si trova in una posizione alta sulla riva sinistra del fiume Araks sul confine Turco con una splendida veduta sul Monte Ararat.

Proseguimento per il villaggio di Areni nella provincia Vayots Dzor famoso per le vigne.
Escursione nell’azienda di vino «Areni».

La tecnologia della produzione del vino Areni. Cena con ghavurma (manzo in burro con spezie). Degustazione dei vini, annate 1998, 1999, 2000:
1. Vino «Areni». Vino secco di colore rosso naturale con una gradevole acidità e sapore di uva fresca. Il vitigno è l'Areni. Densità – 10-12%
2. «Old Areni» Vino secco, rosso, annata 1994.
3. Vino «Lernashen». Vino rosso semisecco con una tonalità viola-granata. Un bouquet profilato, una gradevole asprezza. Densità -10%, zucchero-1, 5 - 2,5%.
4. Vino di frutta «Melograno». Vino rosso semisseco di melograno con un’asprezza piacevole e sapore di melograno fresco, annata 2008. Densità – 10-12%
5. Vino di frutta «Ciliegia». Vino rosso semissecco di ciliegie con un’asprezza piacevole e sapore di ciliegie fresche, annata 2008. Densità – 10-12%.

Visita al monastero di Noravank (Nuovo Monastero XII- XVsecoli)- il cuore pulsante della conoscenza spirituale e della cultura di tutta l’Armenia Orientale, il sepolcro del nobile casato dei Orbelyan.Questo complesso storico-architettonico è uno dei più bei monumenti dell’armenia madievale. Dal territorio del monastero si apre una spettacolare vista sui monti circostanti e gola del fiume Arpa.

Escursione nella grotta di Trchni (Uccello) con le cantine di vino databili al III-II millennio a.C.

Ritorno a Yerevan. Cena in ristorante «Maran», in una sala speciale per la degustazione dei vini delle regioni meridionali – Goris, Karabagh.

Trasferimento e pernottamento in albergo
Pasti: colazione pranzo cena
Sistemazione in albergo: Regineh
La lunghezza del percorso in un giorno: 300 km (188 Miglia)
Giorno 4
Yerevan - L’Azienda di Cognac di Yerevan - Aeroporto Zvartnots (viaggio di vino)
Partenza per l’azienda di cognac «Ararat».
Escursione nell’azienda: Technologia della preparazione di cognac, cantine, reparti e museo.

Degustazione di cognac:
1. Cognac «Ararat» 3*. Invecchiamento di 3 anni. Ha delle note fresche di sapore nocciola. Adatto sia al pranzo che alla cena.
2. Cognac «Akhtamar». Invecchiamento di 10 anni. Ce ne sono più di 12 tipi di brandy alcol. Il bouquet comprende. Dispone di un’aroma unica. Palette gustativo comprende sfumature di cioccolato e arancia. Ottimo anche come digestivo.
3. Cognac «Nairi». Invecchiamento di 20 anni. Un bouquet di 18 -20 diversi tipi di brandy alcol. Offre una grande ricchezza aromatica con sentori di nocciole greche, note di pini, prugne secche e pera matura.

Trasferimento all’aeroporto Zvartnots. Partenza.
Pasti: pranzo
La lunghezza del percorso in un giorno: 20 km (13 Miglia)
Quota di partecipazione

Ci dispiace, servizio di prenotazione online disponibile al momento.
Si prega di inviare la tua richiesta a info@atb.am.
Sarete contattati entro le ore a venire.

La quota include:
  • Ingressi a siti e musei indicati nel programma
  • Trasferimento aeroporto – albergo – aeroporto
  • Macchina di accompagnamento e tutti I transferimenti indicati nel programma
  • Sistemazione in albergo
  • Tour servizio
  • Guida professionale

I prossimi viaggi

Le date di partenza per l’attuale destinazione vengono aggiornate individualmente su richiesta

Informazioni sul supporto

L’Agenzia Viaggi dell’Armenia Informazioni sul supporto